Categoria: Parti sociali e contrattazione collettiva

La subordinazione “adattata” dei riders nell’ accordo Takeaway.com Express – OO.SS.: le relazioni industriali alla conquista della gig economy

Il post descrive la nascita e i contenuti del primo e unico contratto collettivo di secondo livello della gig economy italiana, quello della piattaforma Just Eat, che porterà all’assunzione, come lavoratori subordinati, di oltre 4000 riders.
The post deals with rise and contents of the first and only second-level collective agreement in the Italian gig economy scenario, that is the Just eat platform’s agreement, which allows the hiring, as subordinate workers, of over 4000 riders.

L’effettività delle clausole di responsabilità sociale attraverso la tutela della reputazione del sindacato

Il breve commento attiene al problema dell’efficacia degli accordi transnazionali in materia di clausole sociali volti a tutelare i lavoratori nelle catene produttive. Il nucleo del contributo è offrire alla discussione una prospettiva nuova e basata sulla tutela della personalità morale del sindacato che è parte del accordo sulle clausole sociali.
The comment discusses issues relating to transnational labour agreements meant at improving working conditions in global chains. The contribution focuses on the legal efficacy of such agreements and offers a new perspective based on the reputational protectional for trade unions.

L’aggiornamento del 6 aprile 2021 del Protocollo contro il rischio di infezione SARS-CoV-2: il nuovo metodo condiviso dalle Parti sociali per fare sicurezza sul lavoro

Il 6 aprile 2021 le Parti sociali hanno sottoscritto il nuovo accordo che contiene le misure per contrastare e contenere la diffusione di SARS-CoV-2 negli ambienti di lavoro, al fine di aggiornare le misure di prevenzione e protezione e stabilire delle linee guida entro le quali le singole realtà aziendali possano declinare misure specifiche.

Il ritorno del Sindacato. Il Patto per l’Innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale

L’autrice analizza il Patto per l’Innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale sottoscritto dal Governo, dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e dalle Confederazioni Cigl, Cisl e Uil. Il Patto restituisce un ruolo centrale alla contrattazione collettiva con l’obiettivo di migliorare l’organizzazione del lavoro, dopo che le riforme legislative, adottate a partire dal 2009, avevano progressivamente sottratto lo spazio in precedenza rimesso alle parti sociali.
The author focus on the Pact for the Innovation of Public Work and Social Cohesion signed by the Government, the Minister for Public Administration and the Cigl, Cisl and Uil. The Pact gives a central role to collective bargaining to improve the organization of work.

Lo spettacolo “unito” nella pandemia. Breve storia sindacale

Il presente contributo si sofferma, nelle sue linee essenziali, sulle azioni promosse dai lavoratori dello spettacolo a seguito della dichiarazione della crisi emergenziale Covid 19. Dall’applicazione dell’accordo nazionale alla formazione di nuove associazioni, come U.N.I.T.A. e i Bauli in piazza, questo nuovo fenomeno associativo ha fatto emergere le carenze normative del settore e la necessità di riscrivere le regole in materia.

The article focuses on the actions taken by workers in the performing arts in order to face the pandemic emergency due to Covid-19. It deals with the role of collective bargaining and the emergence of new associations of sector.