Categoria: Webinar e materiali

Lo spettacolo come professione. Quali tutele per i lavoratori? Webinar LLC 30.06.2021

Il video riproduce il webinar tenutosi il 30.6.2021 e organizzato dal Gruppo Ricerca di LLC.
L’incontro è volto ad approfondire la conoscenza di un settore poco indagato dal diritto del lavoro, le cui peculiarità e i bisogni di tutela, emersi con particolare intensità nel periodo pandemico, inducono a una riflessione plurale e interdisciplinare, sollecitata anche dal progetto di riforma della materia.
Dopo i saluti della presidente di LLC, Marzia Barbera, il webinar prosegue con le relazioni di: Lorenzo Casini, Capo di Gabinetto MIC, Scuola IMT Alti Studi di Lucca; Vito Pinto, Università di Bari Aldo Moro, Anna Alaimo, Università di Catania. L’incontro si chiude con un’intervista alle parti sociale e alle associazioni del settore, condotta da Cristina Alessi, con la partecipazione di Francesco “Bolo” Rossini (UNITA), Sabina Di Marco (SLC-CGIL), Tiziano Rossi (Bauli in Piazza).

AI for Fundamental Rights at Work: Is the EC’s Proposal on a European Approach to AI Up to It?

The video is the recording of the Online Conference ‘AI for Fundamental Rights at Work: Is the EC’s Proposal on a European Approach to AI Up to It?’, hosted jointly by the Department of Business Law at Lund University, and the Labour Law Community – LLC, 10 June 2021, h 14.00-18.00 CEST.
As part of the wider European Strategy for Artificial Intelligence, and following the publication on 19 February 2020 of the White Paper on AI – A European approach to excellence and trust, the European Commission published on 21 April the Proposal for a Regulation on the European Approach to Artificial Intelligence – or Artificial Intelligence Act.
This instrument would create the first European legal framework on AI, and one of the first in the world. The Proposed Regulation aims to boost AI in Europe while safeguarding EU values and fundamental rights.
But what about fundamental rights at work?
The conference, divided in two sessions, attempts to answer this question: in the first one, after the greetings of Marzia Barbera and Jörgen Hettne, Michael Veale, Guido Smorto, Rosanna Fanni and Frank Pasquale address the Proposal in general terms, through different angles; in the second session, Miriam Kullmann, Aude Cefaliello and Valerio De Stefano reflect on the EC’s Proposal from a labour law perspective. Tonia Novitz intervenes as discussant.

Il video riproduce la conferenza “AI for Fundamental Rights at Work: Is the EC’s Proposal on a European Approach to AI Up to It?”, ospitata dalla Labour Law Community-LLC insieme al Dipartimento di Business Law dell’Università di Lund, che si è tenuta il 10 giugno 2021 Nell’ambito della più ampia Strategia Europea per l’Intelligenza Artificiale, e in seguito alla pubblicazione del Libro bianco sull’IA – Un approccio europeo all’eccellenza e alla fiducia del 19 febbraio 2020, la Commissione Europea ha pubblicato lo scorso 21 aprile la Proposta di Regolamento sull’Approccio Europeo all’Intelligenza Artificiale – o Artificial Intelligence Act. Questo strumento creerebbe il primo quadro giuridico europeo sull’intelligenza artificiale, nonché uno dei primi al mondo. Il regolamento proposto mira a promuovere l’IA in Europa salvaguardando i valori e i diritti fondamentali dell’UE. Ma cosa prevede per i diritti fondamentali nei luoghi di lavoro?
Il convegno, articolato in due sessioni, cerca di rispondere a questa domanda.
Dopo i saluti di Marzia Barbera, Presidente di LLC, e di Jörgen Hettne, Direttore del Dipartimento di Business Law presso l’Università di Lund, e una breve introduzione di Vincenzo Pietrogiovanni, nella prima sessione Michael Veale, Guido Smorto, Rosanna Fanni e Frank Pasquale affronteranno la Proposta in termini generali, attraverso diverse angolazioni; nella seconda sessione, Miriam Kullmann, Aude Cefaliello e Valerio De Stefano rifletteranno sulla proposta della Commissione dal punto di vista del diritto del lavoro. Tonia Novitz interviene in qualità di discussant.

Labour and Social Standards in the UK-EU Trade and Cooperation Agreement: Reality and Expectations. Webinar LLC 21.05.2021

The webinar ‘Labour and Social Standards i n the UK-EU Trade and CooperationAgreement: Reality and Expectations’, took place on Friday 21st May 2021.
The EU-UK Trade and Cooperation Agreement (TCA) represents a special kind of Trade Agreement for several reasons. For the first time, the EU signed a Trade Agreement with a former EU Member State and, differently from other Trade Agreements, aims at defining a wide regulatory framework for a variety of issues previously regulated within the EU legal order.
Both signatory Parties committed themselves not to weaken or reduce – in a manner affecting trade or investment – the levels of protection existing at the end of the transition period. However, the obligation only arises where changes in standards would impact on trade or investment.
The keynote Speakers discuss on the place of social rights considerations in the Agreement, from three main perspectives of analysis, namely a UK, a EU and an International law perspective.
Programme:
Introduction by Marzia Barbera
Chair Luca Ratti
The UK perspective, Tonia NOVITZ (University of Bristol)
The EU perspective, Giacomo DI FEDERICO (University of Bologna), Tamara HERVEY (City Law School, University of London)
The International law perspective, René REPASI (Erasmus University Rotterdam)
Debate

Come nasce un contratto collettivo da prima pagina. Note a margine dell’accordo di Just Eat. Webinar LLC 14.05.2021

Il webinar, organizzato dal gruppo Dialoghi di LLC, “Come nasce un contratto collettivo da prima pagina. Note a margine dell’accordo di Just Eat”, si è tenuto il 14 maggio 2021.
Le diverse “voci” che sono intervenute hanno fornito una prospettiva di analisi plurale e complessiva del primo accordo collettivo aziendale sottoscritto da Just Eat e dalle parti sociali per la stabilizzazione dei c.d. riders.
Programma
Saluti: Franco Scarpelli
Introduzione e coordinamento, Micaela Vitaletti (Università di Teramo)
I contenuti: lo sguardo della studiosa, Alessandra Ingrao (Università Statale di Milano)
Le parti e le soluzioni, Vito Leccese (Università degli Studi di Bari Aldo Moro) intervista Danilo Morini (Filt CGIL) e Giampiero Falasca (Partner DLA Piper)
Lo scienziato sociale, Nicola Quondamatteo (Scuola Normale Superiore di Pisa)

Algorithm at work: machine learning and discrimination. Webinar LLC 23.04.2021

Il video riproduce il webinar tenutosi il 23.4.2021, Algorithm at work: machine learning and discrimination.
Le relazioni hanno affrontato la complessa tematica della gestione del lavoro attraverso algoritmi, soffermandosi in particolare sul problema della discriminazione e su quello della della responsabilità contrattuale nel lavoro digitale.

PROGRAMME
Welcome: Patrizia Tullini, University of Bologna “Alma Mater”
Chair: Marzia Barbera, University of Brescia.

PAPERS
Control and discrimination in systems based on machine learning
Giovanni Sartor, University of Bologna “Alma Mater” – European University Institute

Digital work: boundaries and forms of contractual responsibility
Lorenzo Zoppoli, University of Naples “Federico II”

Algorithmic discrimination in Europe: what protection under EU equality law?
Raphaële Xenidis, University of Copenhagen; University of Edinburgh

“Do Algorithms dream about Electric Sheep?” – Some Thoughts on Discrimination and Algorithm decision process between two sides of the Atlantic
Giacomo Capuzzo, University of Perugia

I manuali di diritto del lavoro. Tradizione, innovazione o superamento? Webinar LLC 26.03.2021

Il video riproduce il webinar del 26.3.2021 organizzato dal gruppo Università e Didattica di LLC sul tema “I manuali di diritto del lavoro. Tradizione, innovazione o superamento?”.
Programma:
Saluti: Marzia Barbera.
Introduzione al seminario a cura di Marco Novella, Annamaria Donini, Maria Dolores Ferrara, Veronica Papa.
Relazione: Gian Guido Balandi, “Dalla carta alla rete. Strumenti didattici per il diritto del lavoro”.
Opinioni a confronto: Maria Vittoria Ballestrero, Marina Brollo, Raffaele De Luca Tamajo, Riccardo Del Punta, Oronzo Mazzotta, Lorenzo Zoppoli.

Frank discriminava. Riflessioni intorno all’ordinanza del Tribunale di Bologna su riders, algoritmi e discriminazioni. Webinar LLC 2.02.2021

L’ordinanza del Tribunale di Bologna del 31 dicembre 2020 con cui, per la prima volta in Europa, viene accertato l’uso discriminatorio di un algoritmo, segna un ulteriore importante passo verso lo “svelamento” dei meccanismi del cosiddetto algorithmic management. L’ordinanza, però, è molto più complessa e tocca questioni più ampie, meritevoli anch’esse di un’analisi approfondita e completa. Proprio a ciò ambisce la nostra Labour Law Community che, con questo webinar, raccoglie le riflessioni di esperti in diritto antidiscriminatorio intorno alla pronuncia ed ai suoi elementi più rilevanti.
The Bologna Tribunal’s Ordinance of 31 December 2020 with which, for the first time in Europe, the discriminatory use of an algorithm was ascertained, has marked an important step towards the “swallowing” of the mechanisms of the so-called algorithmic management. The ordinance, however, is very much more complex, and raises many questions, that deserve in-depth analysis. This is what our Labor Law Community aims to do, with this webinar, gathering reflections of experts in anti-discrimination law about this ruling and their most relevant elements.

International trade and labour law: the USMCA. Webinar LLC 14.01.2021

The USMCA, an agreement between the United States, Mexico and Canada that has replaced the NAFTA and the side agreement on labour (NAALC), represents an important advance on the path of the virtuous link between regulation of international trade and promotion of social rights. The new agreement, in fact, contains chapter no. 23 entirely dedicated to work: here the Parties go beyond the generic list of “principles” contained in the previous NAALC and expressly refer to the principles and conventions of the ILO, thus aiming for regulatory harmonisation between States through international labour law.
The opportunity to deepen the knowledge of this important Treaty with Janice Bellace and Lance Compa, authoritative scholars of labour law, appointed by the US government as members of the panel that has the task of sanctioning the non-compliant parties, is also a chance to reflect on the European economic and social model, as well as on the resumption of international trade relations in the Biden era, with the aim of relaunching the instrument of the social clause at a macro-regional but also at global multilateral level.
L’USMCA, accordo tra Stati Uniti, Messico e Canada che ha preso il posto del NAFTA e del side agreement in materia di lavoro (NAALC), rappresenta un importante avanzamento sulla strada del collegamento virtuoso tra regolazione del commercio internazionale e promozione dei diritti sociali. Il nuovo trattato, infatti, contiene il capitolo n. 23 interamente dedicato al Lavoro: qui le Parti superano la generica lista di “principi” contenuti nel precedente NAALC e fanno riferimento espressamente ai principi e alle convenzioni dell’OIL, puntando così ad un’armonizzazione normativa tra gli Stati attraverso il diritto internazionale del lavoro.
L’occasione di approfondire la conoscenza di questo importante Trattato con Janice Bellace e Lance Compa, autorevoli studiosi di diritto del lavoro nominati dal governo USA quali componenti del panel che ha il compito di sanzionare le parti inadempienti, è anche motivo per riflettere sul modello economico e sociale europeo, nonché sulla ripresa dei rapporti commerciali internazionali nell’era Biden, con lo scopo di rilanciare a livello non solo macro-regionale ma anche multilaterale globale lo strumento della clausola sociale.

L’emergenza pandemica e le misure di diritto del lavoro: un’analisi comparata. Webinar LLC 4.5.2020

Il video riproduce il webinar tenutosi il 4.5.2020.
Coordina: Fausta Guarriello. Intervengono: Giuseppe Bronzini – Italia, Nicola Countouris – Regno Unito, Jesus Cruz-Villalon – Spagna, Tania Sachs – Francia.

Il lavoro delle donne. Risorsa nell’emergenza e fattore di rilancio. Webinar LLC 15.12.2020

Il video è la registrazione del webinar LLC del 15.12.2020 dedicato a Lauralba Bellardi. L’organizzazione scientifica del seminario è di Patrizia Tullini.
Il webinar “Il lavoro delle donne. Risorsa nell’emergenza e fattore di rilancio”, si è tenuto il 15.12.2020. Articolato in quattro aree tematiche, il webinar vuol essere un’occasione di confronto su temi antichi, riportati in superficie dall’attuale crisi sanitaria ed economica.
L’emergenza, infatti, ha inciso su settori ad elevata concentrazione di lavoro femminile, con un crescente aggravamento delle complessive condizioni occupazionali; imposto rimodulazioni profonde dell’organizzazione, con accresciute difficoltà di conciliazione vita-lavoro a fronte della chiusura dei servizi di prossimità e del settore professionale di cura; ampliato, infine, il divario tra lavoratrici autonome e subordinate.
Se il rischio per le donne è quello dell’uscita dal mercato del lavoro o di impiego in attività discontinue e con bassa retribuzione, l’emergenza offre nel contempo l’opportunità di ragionare sulle ipotesi di correzione degli squilibri strutturali e di ristrutturazione dell’occupazione femminile e dei suoi diritti. Inoltre, l’emergenza Covid induce a riflettere nuovamente sul valore sociale ed economico del lavoro di cura e il suo contributo al funzionamento complessivo del sistema di Welfare.
Al bivio tra marginalizzazione e rilancio, il webinar si pone, pertanto, l’obiettivo di indagare la condizione lavorativa delle donne nell’età dell’emergenza, avviando una discussione plurale e interdisciplinare non più rinviabile.
The webinar “Women’s work. Resource in the emergency and recovery factor” is divided into four sessions and is meant to be an opportunity to discuss old issues brought to the surface by the current Coronavirus pandemic. As a matter of fact, the emergency has affected sectors with a high presence of women, with a growing worsening of overall employment conditions; it has imposed profound restructuring of the organization, with increased difficulties on work- life balance; finally, the gap between self-employed women and employee women has widened. If the risk for women is that of dropping out of the labor market or being employed in discontinuous and low-wage jobs, the emergency offers at the same time the opportunity to think about possible correction of structural imbalances and restructuring women employment and their rights. Knowing that women’s work is thus at the crossroads between marginalization and recovery, we think it is nowadays crucial to discuss the fundamental shifts brought by the pandemic, the risks and opportunities thereof and the strategies that may create positive advances for women.